news

 Monferrato la storia:

Il Monferrato, uno degli antichi stati in cui era divisa l’Italia, ha una storia particolare che lo lega ai due grandi imperi del passato, l’impero germanico e l’impero bizantino.

-anno 1000: grazie al matrimonio fra Aleramo(un guerriero tedesco) con al figlia dell’imperatore Ottone I nasce lo stato del Monferrato che diventa rapidamente la principale dinastia del Piemonte Meridionale comprendendo le attuali province di Alba(Langhe), Asti, Alessandria. Gli Aleramici, marchesi del Monferrato sono l’unica dinastia italiana a partecipare alle Crociate e addirittura Corrado Del Monferrato diventa Re di Gerusalemme.

-1305 Muore senza eredi l’ultimo Marchese dopo aver dato in sposa sua figlia all’imperatore di Bisanzio Andronico II, il secondo dei loro figli, Teodoro, diventa Marchese del Monferrato che passa quindi alla dinastia dei Paleologhi, l’ultima  dinastia regnante a Costantinopoli fino alla sua caduta nel 1453.

I Paleologhi ingrandiscono lo stato, per circa 130 anni controllano la città di Novi Ligure  e arrivano addirittura a diventare capitani del popolo di Genova.

-1533 muore l’ultimo marchese senza lasciar eredi maschi; il Monferrato, attraverso il matrimonio di Margherita Paleologa con Federico II duca di Mantova e figlio della celebre Isabella D’Este, diventa parte del ducato di Mantova e ne segue le sorti quando, all’estinzione della dinastia nel 1626 l’intero ducato passa al ramo francese dei Gonzaga Nevers.

-1718 L’ultimo Gonzaga Nevers viene spogliato del suo stato per “indegnità”, Mantova passa sotto il controllo diretto dell’imperatore d’Austria mentre il Monferrato viene dato ai Savoia .

Il Monferrato, per la sua posizione strategica  fra Piemonte, Lombardia  e Liguria, unita alla prestigiosa origine delle dinastie regnanti è sempre stato molto ambito tanto che per il dominio dello stesso lotteranno i vari stati confinanti fino alla sua annessione da parte dei Savoia.

 Monferrato la DOC e I vini :

Tenuta La Marchesa è stata parte dell’antico Monferrato per  130 anni ed è oggi quindi inserita a pieno titolo sia  nella denominazione Gavi DOCG che in quella  Monferrato DOC; la denominazione Monferrato  comprende vini bianchi, rossi e rosati da realizzarsi con i tanti vitigni  tradizionali del territorio; questo consente ad ogni azienda di creare dei vini che possono avere caratteristiche completamente diverse in relazione ai vitigni piantati nella Tenuta.

Alla Marchesa abbiamo piantato tre vitigni: Il Merlot, morbido e piacevole usato anche per il nostro Spumante dolce rosè, il Barbera, vitigno tradizionale della zona, l’Albarossa, una riscoperta recente clone di Nebbiolo e Barbera, dalla grande struttura e dai profumi speziati, lo stretto legame fra il Monferrato Rosso Marchesa e i tre vitigni della Tenuta ne fa un vino assolutamente unico sul mercato.

Send this to a friend