news

La scelta di cosa fare e dove andare per capodanno è sempre difficile; con questo articolo vi proponiamo di passare il Capodanno alla Marchesa, nel Monferrato ma, in una villa trasformata in agriturismo, al centro di una Tenuta di 76 ettari con vigneti, boschi e un lago privato

Capodanno: la sua storia

La storia del Capodanno è antichissima e risale al tempo i cui gli uomini vivevano di agricoltura e fissavano i momenti dell’anno secondo il succedersi delle stagioni. Il Capodanno coincideva con l’inizio di un nuovo anno che, secondo la civiltà contadina, poteva avvenire o alla fine dell’autunno, quanto i lavori dei campi erano finiti e ci si preparava al lungo inverno, o all’inizio della primavera quando la semina era il momento magico in cui rinasceva la vita.

Con il passare del tempo le due grandi civiltà del passato, l’impero romano e l’impero cinese, hanno sentito il bisogno di fissare una data per il passaggio al nuovo anno.

Il Capodanno in Occidente: il calendario Giuliano e il calendario Gregoriano

giulio-cesareNel 46 A.C. Giulio Cesare, pontefice massimo di Roma, si affida ai calcoli di un astronomo egiziano per fissare la data del 1 gennaio come inizio del nuovo anno. Dando così inizio al calendario, che dal suo nome viene chiamato calendario Giuliano. Con il passare dei secoli il calendario Giuliano aveva accumulato un ritardo di 10 giorni rispetto al calendario astronomico rendendo necessaria una riforma.

Nel 1582 Papa Gregorio XIII Boncompagni, attua la riforma basandosi sui calcoli eseguiti nel 1543 da Nicolò Copernico. Nasce il calendario Gregoriano ancora oggi in vigore. A Papa Gregorio XIII si deve anche l’applicazione delle regole del Concilio di Trento. Con il passare del tempo e la globalizzazione il Capodanno è stato quasi dovunque fissato nella data del 1 gennaio.

I cristiani Ortodossi seguono ancora il calendario Giuliano. Per questo motivo il Natale Ortodosso è il 7 gennaio e il Capodanno il 14 gennaio.

Il Capodanno cinese

La tradizione cinese collega più strettamente il Capodanno al ciclo della natura fissandolo in una data che oscilla fra il 21 gennaio e il 19 febbraio in relazione al secondo o terzo novilunio dopo il solstizio d’inverno. Il Capodanno cinese del 2022 è martedì 1 febbraio.

In Cina ogni anno è contrassegnato da un animale; il 2022 è l’anno della Tigre, il terzo segno dello Zodiaco cinese, considerato un simbolo di salute, carriera e amore.

Secondo un’antica leggenda, ogni anno, un terribile mostro, il Nian, usciva dalla sua caverna per mangiare gli uomini, l’unica difesa era spaventarlo con forti rumori, canti, suoni, fuochi d’artificio. Il Nian aveva anche il terrore del colore rosso ed è questo il motivo per cui ancora oggi in Cina il colore rosso è il colore del Capodanno e della prosperità.

Prenotazioni per il capodanno cinese alla Marchesa

Il capodanno cinese del 2022 è martedì 1 febbraio, per le norme del Covid la prenotazione è obbligatoria, per il pranzo o la cena è prevista una sala in esclusiva da decorare secondo accordi con il gruppo di almeno 10 persone che effettuerà la prenotazione.

Menu per il capodanno cinese

Il menu andrà concordato con gli ospiti, qualora il menu previsto per il capodanno sotto riportato fosse gradito, lo stesso potrà essere ripetuto per il capodanno cinese.

Shopping per il capodanno cinese

La data del capodanno cinese del 2022 (1 febbraio) è perfetta per lo shopping all’outlet di Serravalle visto che coincide con il periodo dei saldi.

Cosa fare? Dove andare a Capodanno? Un capodanno in campagna alla Marchesa, un agriturismo in Piemonte, è una scelta sicura per 4 motivi

new-years-eve-clock

Primo motivo: passare il Capodanno in relax, in campagna con i bambini, lontano dal traffico della città.

Secondo motivo: passare un capodanno romantico fermandosi anche la notte per dormire in silenzio all’insegna dell’amore.

Terzo motivo: non avere il problema di cosa mettere a Capodanno. In agriturismo ci si può vestire come si vuole non dimenticando un tocco di rosso. Perché questo è il colore della nostra tradizione, per la biancheria intima, a capodanno.

Quarto motivo: non avere il problema di cosa mangiare visto che in agriturismo si mangia sempre troppo bene, riscoprendo il piacere dei piatti della tradizione contadina del territorio

Le offerte di Capodanno nel Monferrato nell’agriturismo della Marchesa

Il menu della veglia di capodanno:

Bocconcini di salame al coltello

Sformato di cardi con bagna cauda

Toma, miele e timo in cestino di pasta fillo

Lingua alla novese

Riso nero gioiello con zucchine e Montebore

Tagliolini culatello e crema di Parmigiano

Cotechino su letto di crema di patate, purè di lenticchie e cipolla caramellata

Roast-beef con crema di gorgonzola, cialda di Parmigiano, rucola e carciofi trifolati

Panettone con crema pasticciera

acqua e caffè

€ 60 vini esclusi

 

 

2 notti da venerdì 31 a domenica 2 gennaio € 390 a coppia in camera doppia con prima colazione.

Il prezzo comprende:

-Cenone di venerdì 31 dicembre

-Cena di sabato 1 gennaio

-2 notti camera doppia con colazione venerdì 31 e sabato 1 gennaio

 

Inoltre vi suggeriamo questi programmi:

– 1 gennaio sabato: mercatino antiquariato sotto i portici di Novi Ligure dalle 10 alle 16

– 31/1/2 visite culturali alla zona secondo il programma suggerito da Bell’Italia

Shopping all’outlet di Serravallea 4 kilometri dall’agriturismo della Marchesa

Visita alla tenuta e alla cantina su prenotazione durante il vostro soggiorno

Se i nostri consigli vi sono piaciuti e avete scoperto il significato del capodanno venite a trovarci, basta compilare il modulo sotto riportato.

Send this to a friend